• 3934835530
  • performance@adteam.it

FABBISOGNO ENERGETICO, ALIMENTAZIONE E SPORT – parte1

FABBISOGNO ENERGETICO, ALIMENTAZIONE E SPORT – parte1

Richiami sui principi della nutrizione[1]

Il metabolismo rappresenta un fattore fondamentale per la vita con la sua continua assunzione e cessione (ricambio) di sostanze dal/all’ambiente.

La nutrizione si sostanzia nella sommatoria dei processi attraverso i quali l’organismo assume dall’ambiente le sostanze indispensabili al mantenimento delle proprie funzioni vitali. Il nutrimento, in forma solida e liquida, attraversa un processo composto dalle seguenti fasi:

  1. Assunzione di alimenti;
  2. Digestione: trasformazione degli alimenti in sostanze riassorbibili;
  3. Assorbimento: passaggio dei nutrienti trasformati nel tubo digerente alle vie ematiche e linfatiche;
  4. Metabolismo intermedio: trasformazione chimica delle sostanze ad elevato peso molecolare per degradazione progressiva in sostanze di peso molecolare minore (trasformazione di energia) o attraverso trasformazione per la sintesi di sostanze proprie dell’organismo grazie all’associazione di processi catabolici e anabolici;
  5. Escrezione: eliminazione dei prodotti del metabolismo (ad es. anidride carbonica, acqua, urea) e di sostanze non metabolizzabili (ad es. le “sostanze zavorra” – fibre alimentari).

In particolare la digestione è il processo meccanico-chimico che trasforma e riduce il cibo in sostanze più semplici che possono essere assimilate meglio attraverso l’idrolisi. Un esempio importante di prodotto finale del processo digestivo è il glucosio (C6H12O6) che attraverso l’intestino tenue passa nel sangue che lo trasporta al fegato, mediante la vena porta, da cui arriva alle diverse cellule del corpo. I mezzi alimentari vengono quindi assimilati dall’organismo. L’assimilazione[2] si sostanzia nelle seguenti funzioni:

  • Assorbimento dei prodotti della digestione nel sangue;
  • Trasporto dei prodotti del catabolismo alle cellule;
  • Cambiamento chimico delle componenti degli alimenti in sostanze specifiche necessarie ad altri processi dell’organismo.

Le sostanze alimentari, vegetali e animali, forniscono energia all’organismo e materiali per la costruzione dei tessuti e il mantenimento del corpo umano. I principi nutritivi (nutrienti) necessari alla crescita, rimodellamento, riparazione dei tessuti e per ottenere l’energia necessaria alle attività del corpo, sono le componenti degli alimenti e si suddividono in macronutrienti e micronutrienti[3]:

  • Macronutrienti: carboidrati (CHO), grassi o lipidi, proteine;
  • Micronutrienti: vitamine, minerali, acqua[4].

Il metabolismo energetico e le Fonti di energia

I processi biologici cellulari che si manifestano esternamente (es. movimento, crescita, ecc.) hanno bisogno di energia. Secondo la legge di conservazione di energia l’uomo deve mantenere l’equilibrio tra consumo e rifornimento di energia. L’uomo è in grado di immagazzinare energia per un lungo periodo in modo da liberarla nel momento in cui il fabbisogno è maggiore del rifornimento, infrangendo nel breve termine tale legge, ma dovendola rispettare nel lungo termine per la vita dell’organismo.

Le fonti energetiche principali per l’atleta sono i carboidrati, i grassi e le proteine[1]. Di seguito si evidenzia il valore fisiologico/1g:

  • Carboidrati (CHO): 3,8 – 4,3 kcal;
  • Grassi: 8,8 – 9,6 kcal;
  • Proteine: 3,8 – 4,5 kcal.

Si evidenzia che in condizioni standard l’energia è fornita  principalmente dai carboidrati (ca 66%) e dai grassi (ca 33%) risultando trascurabile la quota proveniente dalle proteine.

[1] Altre componenti dell’alimentazione che forniscono energia, ma quantitativamente meno rilevanti per l’atleta, sono gli acidi alfa idrossilati, i chetoacidi e l’alcool.

 

[1] WEINECK Jurgen, Biologia dello sport, Calzetti & Mariucci editori, Perugia 2013, pagg. 652ss

[2] CICOZZI, G. Regenerative Mabnahmen: Streicheleinheiten fur Korper und Geist, mobile, 2002, traduzione Mario Gulinelli, pagg 36 – 38

[3] Per tutti cfr American College of Sport Medicine (ACSM) e American Dietic Association Dietitians of Canada (ADADC), Nutrition and athletic performance. Joint position statement. Med. Sci. Sport Exerc., 2009, pagg 709 – 731

[4][4] Per un approfondimento sulle caratteristiche, composizione, funzioni, digestione e assorbimento dei macronutrienti e micronutrienti, sia in condizioni basali che in ambito sportivo cfr WEINECK J., Op. Cit., pagg. 653 – 665

ADT